SCUOLA DI NUDO

Docente: Prof.ssa Barbara Duran

Lezioni di 2 ore e mezza a settimana

venerdì h. 18:00/20:30

gli orari verranno concordati ulteriormente con il gruppo classe formato

numero dei partecipanti: min, 4, max 6

IL CORPO UMANO: VALORE EMBLEMATICO E STRUMENTO DI RICERCA PER UNA PROPRIA POETICA ESPRESSIVA E FORMALE

 

Obiettivo principale del laboratorio di 10 lezioni della Scuola Libera del Nudo, è la consapevolezza da parte degli studenti della metodologia e progressione del fare artistico, la capacità di automatizzare le tecniche di base per utilizzare successivamente un proprio vocabolario artistico. Il corso che prevede lo studio del modello maschile e femminile e si propone di fornire strumenti chiari e sintetici per la conoscenza della figura umana e la sua realizzazione grafico - pittorica.

 

A maggior ragione oggi, dove il disegno naturalistico sembra aver perso ogni necessità, a partire dal secolo scorso con l’avvento di nuove tecnologie (peraltro importantissime) è più che mai necessaria la padronanza degli strumenti tecnici scelti per poter sostituire ad uno sterile tecnicismo la profondità ed unicità dell’espressione individuale, raggiungendo obiettivi espressivi anche astratti, partendo dalla conoscenza del dato reale, in questo caso il più complesso e più carico di valori emblematici e per questo insostituibile: il corpo umano.

 

I metodi per imparare a disegnare la figura sono essenzialmente due: uno analitico -conoscitivo e si basa sul presupposto che si può disegnare quello che si sa riconoscere, prepara gli allievi attraverso lo studio successivo della struttura del corpo umano: osteologia, miologia, morfologia esterna. L’altro metodo, prevalentemente visivo, osserva il corpo del modello nella sua luce formale: rilievi, volumi, depressioni, luci, ombre.

 

Non c’è dubbio che dalla fusione dei due sistemi si possono trarre le migliori forme didattiche per raggiungere l’obiettivo principale di chi si accinge allo studio del nudo, che è quello della comprensione chiara e sintetica del corpo inteso come forma complessa che si muove nello spazio. A riguardo di ciò è necessario, accingendosi a disegnare la figura umana, considerare tre aspetti che non possono essere trascurati: la collocazione della figura nello spazio, le sue proporzioni ed il suo carattere plastico.

 

Il corso prevede dunque:

 - Studio del carattere del corpo umano e la sua sintesi: la lezione di Matisse.

 - Brevi cenni di anatomia artistica, i sistemi proporzionali, la sintesi del corpo umano in blocchi geometrici e forme fondamentali.

 - Ci si avvarrà dell'uso della grafite, del pastello, della sanguigna, del carboncino e dell'inchiostro di china su superfici cartacee a scelta (carta da spolvero, da pacchi, etc).

 - Gli studenti che hanno acquisito le tecniche grafico-pittoriche ed una buona conoscenza della figura umana potranno far uso delle varie tecniche pittoriche: acquarello, tempera, acrilico, olio tecniche miste applicate allo studio della figura

 - Gli studenti più preparati potranno sperimentare autonomamente linguaggi e concetti relativi alla presenza della figura umana nell'arte contemporanea.

 

Tutti i diritti sono riservati © DURAN